LESIONI STRADALI E PROCEDIBILITÀ D’UFFICIO: LA CONSULTA INVITA IL LEGISLATORE A RIPENSARE LA DISCIPLINA VIGENTE

LESIONI STRADALI E PROCEDIBILITÀ D’UFFICIO: LA CONSULTA INVITA IL LEGISLATORE A RIPENSARE LA DISCIPLINA VIGENTE

Depositata e pubblicata quest’oggi la sentenza n.ro 248/ 2020 (Presidente Morelli – Relatore Viganò) che decide sulla questione di legittimità costituzionale relativa all’art. 590 bis c.p. nella parte in cui non prevede il regime di procedibilità a querela per le ipotesi non ulteriormente aggravate: la questione era stata sollecitata nel giudizio a quo dall’Avvocato Elena Borsacchi, difensore dell’imputato, sollevata dal Tribunale Penale di Pisa, in composizione monocratica. In udienza pubblica la discussione è stata affidata agli Avvocati Salvatore Salidu e Stefano Borsacchi.

Di seguito il comunicato stampa e la sentenza depositata, in attesa di ulteriori e futuri commenti.

Elena Borsacchi